Home » Spagnolo in Spagna » Corsi di Spagnolo a Tenerife » La Città

Lo Spagnolo a Tenerife

Corsi di Spagnolo a Tenerife Foto e video Listino Prezzi

Lo Spagnolo a Tenerife

Perchè Studiare lo Spagnolo a Tenerife

L’ISOLA:

Piú informazioni su Puerto de la Cruz:

L’isola di Tenerife gode di una fama internazionale grazie alla varietá naturalistica che presenta; sull’isola, di origina vulcanica, vi sono diverse specie di fauna e flora, che si possono ammirare nel “Parco Nacional del Teide”, il secondo parco spagnolo per numero di visitatori. Sull’isola si trova poi il vulcano “Pico del Teide” , vetta piú alta di tutta la Spagna, con i suoi 3718 m. Puerto de Cruz, si trova nella provincia di Santa Cruz de Tenerife, piú precisamente a Nord dell’isola di Tenerife nella valle della Orotava. Si tratta del comune piú piccolo delle Canarie, anche se presenta la maggior densitá di popolazione di tutto l’arcipelago. Puerto de la Cruz detiene il merito si essere stata la prima meta turistica delle Isole Canarie, diventata infatti nel 1886 il primo sanatorio dell’arcipelago, destinato ad ospitare i turisti malati. Non sorprende infatti che questo piccolo comune presenti un clima meraviglioso, dovuto in larga misura alla vicinanza al lago “Martianez”, complesso di piscine naturali. Al contempo peró si puó visitare e conoscere la grande varietá di flora e fauna nel “Jardín de Aclimatación”. Un altro parco naturale, che presenta peró piante tropicali è il “Loro Park”. Ma Puerto de la Cruz presenta anche innumerevoli punti di interesse storico e culturale, tra cui il “Museo Naval de la Casa Iriarte”, il “Castello de San Felipe” e la Chiesa “ Nuestra Señora de la Peña de Francia”.

Le prime testimonianze della cittá risalgono alle attivitá portuali degli inizi del secolo XVI. Fino al 1772 peró il comune apparteneva a “La Ortava” e veniva infatti chiamato “Puerto de la Orotava”. Bisogna aspettare i primi anni del XIX secolo perché Puerto de Ortavia (oggi Puerto de la Cruz) conosca un grande sviluppo commerciale e turistico, con la costruzione dell’albergo “Gran Hotel Taoro” e la ristrutturazione  di antiche case familiari quali “Marquesa” o “Monopol” che diventeranno i primi centri alberghieri della cittá. Con gli anni Cinquanta del Ventesimo secolo si assiste all’esplosione turistica del comune.

Oggi i turisti che vi si recano possono passeggiare tra i caratteristici quartieri di “Punta Brava”, “La Vera”, “San Antonio” e “El Durazno”. O possono visitare il parco acquatico “Parque Marítimo César Manrique”, complesso di 22.000 metri di piscine di acqua salata costruito dal geniale architetto Cesar Manrique. Vi sono poi le bellissime spiagge, tra cui la “Playa Jardín”, spiaggia artificiale costruita nel 1993 dallo stesso Cesar Mantique, che l’ha progettata con giardini di palme, alberi di banane ed altra vegetazione tropicale. Questa spiaggia, di sabbia nera di origine vulcanica, presenta ben 17.000 metri quadrati. O ancora la spiaggia di “Playa Martianez”, collocata sul lago Martianez, è stata proclamata “Bene di Interesse Culturale” nella categoría “Giardino Storico” nel 2005. Puerto de la Cruz presenta poi un secondo parco “Loro Parque”, fondato nel 1972 Il “Loro Park”, con una superficie di 135.000 metri quadrati, rappresenta un vero e proprio paradiso naturale creato dall’uomo, che permette ai visitatori che vi si recano di ammirare moltissime specie vegetali e animali appartenenti ai 5 continenti.

Tra le principali celebrazioni culturali di Porto de la Cruz bisogna sicuramente ricordare “El Carneval”, una grande manifestazione di colori, travestimenti , concorsi ed eventi, tra cui i piú importanti sono Gran Gala de Elección de la Reina del Carnaval, e o Mascarita Ponte Tacón, corsa ad ostacoli che si sviluppa per le strade della cittá, durante la quale i partecipanti, travestiti, dovranno indossare scarpe alte un minimo di 10 cm. L’evento fondamentale di tutto il Carnevale é peró la processione finale, “El Entierro de la Sardina" (il funerale della sardina) che segnala la fine della festa e l’inizio del periodo di Queresima.