Home » Spagnolo in Spagna » Corsi di Spagnolo a Pamplona » La Città

Lo Spagnolo a Pamplona

Corsi di Spagnolo a Pamplona Foto e video Listino Prezzi

Lo Spagnolo a Pamplona

Lo Spagnolo a Pamplona

LA CITTÁ:

Maggiori informazioni su Pamplona:

Pamplona si trova nel nord della Spagna, al centro del bacino di Pamplona. Si sviluppa infatti sulle rive del fiume “Arga” da un lato e sulla valle dei Pirenei dall’altro. Fondata dai romani e attraversata dal Cammino di Santiago, Pamplona rappresenta oggi una cittá moderna, con un'ampia offerta culturale: approffitta del ricco passato storico, passeggiando tra le mure centenarie,o riposa nei bellissimi parchi e terraze, che rendono Pamplona una tra le cittá piú verdi d’Europa, assapora i suoi deliziosi “pinchos” o assisti ai diversi spettacoli culturali e musicali. Pamplona è una cittá universitaria molto viva, dove potrai trascorrere la vivacitá e il dinamismo caratteristico di queste zone.

Pamplona viene fondata dai romani nel 74 a.C. dal generale Pompeyo, su un insediamento presistente chiamato “Iruña” o “Bengoda”. Nel secolo VI la zona viene invasa dai popoli germanici, diventando parte del Regno visigoto di Toledo. nel VIII secolo saranno invece i musulmani a conquistare la zona. Durante la prima metá del secolo IX , la nobiltá locale, forte dell’alleanza con la famiglia “Banu Qasi”, ottiene l’indipendenza e sotto la guida di Íñigo Arista, diventa capitale del Regno Di Pamplona e successivamente capitale del Regno di Navarra. Nel 1512 viene occupata dalle truppe di Ferdinando Il Cattolico, con l’annessione definitiva nel 1521, diventando parte permanente della Corona Spagnola. Oggi la maggior parte dei nazionalisti baschi la considera capitale storica.

Tra gli edifici piú rappresentativi vi sono: la Cattedrale, templio gotico costruito sulla presistente  cattedrale romanica distrutta con il terremoto del 1389. La “Iglesia de San Saturnino”, piú comunemente chiamata “Iglesia de San Cernin” che è un edificio religioso cattolico risalente all’ XIII secolo. La “Iglesia de San Nicolás” del XII secolo, adibita fin dall’inizio a due diverse funzioni: luogo dove svolgere le celebrazioni religiose ma anche fortificazione militare e rifugio per gli abitanto del borgo. Non bisogna poi dimenticare la “Ciudadela", forte rinascimentale ad uso militare fatto costruire da Filippo II nel XVI secolo, o ancora la“Cámara de Comptos”, unico edificio di stile gotico della cittá. Queste due ultimie strutture sono state dichiarate “Beni di interesse culturale”.

Oggi la cittá presenta 2 universitá, la “Universidad Pública de Navarra”e la “Universidad de Navarra” , frequentate da giovani provenienti dal tutto il mondo. La cittá offre loro un’intensa vita notturna: parti dal centro antico, nelle vie di “San Nicolas” e “la Estafesta” e prova i numerosissimi locali di tapas e pinchos. La serata continua nel “Barrio de San Juan”, dove potrai trovare locali per tutti i gusti, dove ascoltare musica jazz, classica o ancora rock, se invece preferisci la musica tecno e pop puoi fare due salti in discoteca.

Pamplona è visitata ogni anno da migliaia di persone per la festivitá di “San Fermín” o Sanfermines.Questa festivitá inizia da tradizione il 6 giugno di ogni anno a 12 e termina a mezzanotte del 14 luglio. Stranieri da tutto il mondo si ritrovano a Pamplona per correre tra le strade della cittá mentre inseguiti dai tori, fino alla “Plaza de toros”.